"Il Filo di Arianna - Così la passione diventa impresa"

corriere della sera, intervista, ricamo a mano -

"Il Filo di Arianna - Così la passione diventa impresa"

Conosco @chiara_maffioletti da diversi anni.
Ci siamo conosciute quando io lavoravo come addetto stampa in tv e lei era già una giovane penna del Corriere della sera.
Simpatica, in gamba, gentile, educata, sempre sorridente.
Non ci sentivamo più da quando io ho cambiato lavoro.
Non sapeva di questa mia passione per il ricamo che stava crescendo e maturando negli anni. Così come io non sapevo della sua passione per le t-shirt (le colleziona!). Un bel giorno, però, è capitata sul mio profilo Instagram e ha iniziato a seguirmi, senza sapere che dietro ci fossi io.
Stava cercando dei regali online originali per Natale, così si è ricordata di quel profilo di t-shirt ricamate che aveva scoperto su Instagram un po' di tempo addietro...
Solo in quel momento ha scoperto che quel profilo apparteneva a me. Mi ha scritto subito in privato per cercare di capire un po' meglio: come si arriva da un ufficio stampa tv alle magliette ricamate?
Ci siamo sentite al telefono e le ho raccontato tutto.
Il suo entusiasmo era tangibile e incontenibile.
Mi ha ordinato subito 5 magliette.
Poi mi ha detto che le sarebbe piaciuto tanto raccontare la mia storia sul giornale, perché poteva essere uno spunto interessante e un esempio per tante persone.
- Io? Intervista? A me? Proprio io che per lavoro ho sempre gestito le interviste degli altri? Ora tocca a me parlare? -
Ho avuto un attimo di esitazione e ho provato per un attimo a vedermi in quella veste, per me insolita.
Quando studi per diventare giornalista e scrivere sui giornali e poi ti ritrovi invece con in mano ago e filo e sui giornali il tuo nome e la tua faccia ci finiscono, sì, ma per un altro motivo.
Quindi oggi vedo il mio nome su questo giornale e, con la mente che un po' vacilla per l'emozione, sono felice.
Sì. Perché penso che, se avessi perseguito la carriera da giornalista, probabilmente avrei scritto tanti articoli, ma mai uno così bello.
Perché questo articolo, in fondo, l'ho scritto io. È la mia storia, il mio percorso.
Insolito, inaspettato, buffo, a tratti caotico, fatto di alti e bassi.
Ma MIO.

Ho ancora tante cose da imparare.
Sono solo all'inizio.

Ma imparo tutti i giorni, grazie a voi ♥️


Lascia un commento

x